domenica 27 maggio 2012

Golosi anche senza glutine: torta al cacao molto leggera di Trish Deseine


Oggi è la giornata dedicata alla celiachia, per questo io e un folto gruppo di blogger abbiamo deciso di contribuire dandovi un piccolo vademecum su come comportarsi con un celiaco a cena... Premesso che la celiachia è una malattia e non un capriccio, l’unica cura possibile, ad oggi, è l’astensione dai cibi glutinosi! Dico ciò perché si capisca bene che chi è celiaco è COSTRETTO a mangiare senza glutine e non gli fa piacere, perché è molto dannoso per il suo organismo. Quindi ci sono cibi IN (permessi) e cibi OUT (vietati). La cosa più semplice da fare è preparare un menù che possa andare bene per tutti, così non vi stresserete a preparare più pietanze, con risultati, il più delle volte deludenti. Per preparare cibi che possano mangiare tutti, quindi anche i celiaci, bisogna sapere quali sono i cibi consentiti e quelli vietati. Qui troverete un elenco molto utile (http://saporiesaporifantasie.blogspot.it/p/celiachia-for-dummies.html) Anche se l'elenco può sembrare lungo c'è un modo abbastanza semplice per capire se un cibo è senza glutine. Basta leggere attentamente le etichette! Adesso poi la normativa prevede che sia scritto a chiare lettere e, nei prodotti esteri, è sempre specificato se può contenere tracce di glutine. Infine, se un prodotto porta la spiga sbarrata sulla sua confezione è certificato dall’AIC ed è garantito per i celiaci. REGOLE PER EVITARE CONTAMINAZIONI in casa 1. Lavare mani, superfici, utensili sporchi di farina, possibilmente in lavastoviglie e accuratamente; 2. Usare la carta forno per le teglie e tutti quegli utensili (come piastre) dove hanno cotto cibi col glutine; 3. Se volete cucinare la pasta per un celiaco, l’acqua deve essere pulita, il cucchiaio con il quale mescolate la pasta senza glutine a parte, il sale nuovo o comunque non quello contaminato dal cucchiaio “sporco” di acqua della pasta col glutine; 4. Evitare di infarinare i cibi, anche quelli degli altri, così eviterete grande fonti di stress; se proprio dovete non mettete nella stessa padella o teglia le due preparazioni; 5. se usate una griglia e avete della carne impanata, grigliate prima quella del celiaco (senza panatura) e poi tutto il resto; 6. non addensare salse, ecc. con farina. Usate la fecola per tutti e sarà più semplice! 7. non appoggiate il cibo su cibi col glutine o dove sia stato cibo col glutine. Ad esempio il pane del celiaco non mettetelo insieme a quello col glutine o nello stesso contenitore anche senza che l’altro sia presente; 8. anche per l’olio di frittura valgono le stesse regole, prima friggete il cibo senza glutine e poi tutto il resto; in ogni caso non utilizzate quello già usato in precedenza contaminato! 9. Se avete dei dubbi sulla composizione dei cibi… non usateli!



A dimostrazione del fatto che si possono mangiare cose buonissime pure senza glutine, voi do questa ricetta di Trish Deseine in I love torte, che io ho trasformato in senza glutine.
A dispetto di questo e del fatto che sia pure senza glutine,oltre che senza grassi, non la rende meno buona di moltissime torte al cioccolato... L'ho provata solo per dimostrare che le torte al cacao non mi piacciono... Ma mi sono dovuta ricredere!

Ingredienti:
4 uova codice 0
100 gr di zucchero
75 gr di fecola (fino a 100 gr. di farina 00 potete sostituire con uguale quantità di fecola e il risultato finale sarà identico)
1 cucchiaino raso di lievito
25 gr di cacao in polvere (io amaro della Venchi)

Sbattere le uova (intere) con lo zucchero fino a quando non diventano chiare e cremose. Incorporate delicatamente farina e lievito e il cacao setacciti. Versare nella tortiera e cuocere in fofrno già caldò a 180 per circa 40 minuti o fino a quando lo stecchino non esca asciutto. Togliete dsl forno e sfornatela su una griglia.
TataNora - Riso, bisi e prosciutto cotto
Profumi & Sapori - Parfait alle mandorle
Francesca Antonioli - farinata
Fabiola Palazzolo - semifreddo alla coppa del nonno, con cioccolato e granella di mandorla
Simonetta Nepi: Torta alle pere Carlotta Negro: biscotti con lemon curd
la valigia sul letto: pollo in crosta di pinoli con salsa allo zafferano
Murzillo Saporito: Calici di yogurt variegati al gelso
Se cucino....sorrido: capresi all'olio extravergine
SexAndTheKitchen: Menù intero
Sghimbesci e spatasciati: torta di pesche (dolci)
cucchiaio e pentolone: risotto con riduzione al lambrusco e sfoglie di salame http://cucchiaioepentolone.blogspot.it/
la cucina di mamma: gelato e biscotti ai fiori di sambuco
In Gloria's kitchen: cupcakes alla ciliegia
Anna Lisa di Senza Glutine per tutti i gusti: Focaccine salate alle ciliegie e rosmarino
La ginestra e il mare: Victoria sponge con strawberry curd
Felix Un cuore di farina senza glutine Minestra di riso Asparagi
@nna: Sfere di Ciocco-Cola...
La Gaia celiaca: Soffio di Amaretto
Marilena: Torta kinder pinguì rivisitata
Spuntine: Risotto con indivia e patate.
Stefania l'Araba felice: Muhallabia
I pasticci dello zio Piero: Quinoa con gorgonzola e Involtini di pesce spada con riso
Un castello in giardino, zona terremotata, un grosso abbraccio tesoro!
Pane e acqua di rose! Budino di fagioli con mazzancolle
Agrodolce, polpette gluten free
Questo è l'elenco di quasi tutti i partecipanti... Dico quasi perché sicuramente qualcuno sarà saltato, qualcuno si sarà aggiunto all'ultimo minuto. Mi scuso fin da adesso se ci sarà qualche disguido di cui mi assumo tutta la responsabilità. Ma è stato bello coordinarsi (isomma io non ho coordinato tanto bene, piuttosto ho lasciato che mi guidassero), tutte insieme per una causa comune. Tutti insime celiaci e non, perché il mondo dell'etere è davvero sensibile al problema e noi celiaci abbiamo trovato tanta solidarietà... spero solo che cresca anche fuori dall'etere!
Un grosso bacio
Stefania Oliveri

18 commenti:

  1. Caspita non lo sapevo oggi fosse la giornata della celiachia, giusto ieri ho fatto un post su FB sulla nuova normativa europea dell'etichettatura, penso finora solo prevista...i suggerimenti che hai dato sono utilissimi, l'importante è farsi venire dei dubbi e chiedere chi ne sa di più...Bacioni!

    RispondiElimina
  2. Grazie, Stefania, ci hai dato l'opportunita' di essere utili, forse, anche solo dalle pagine di un blog di cucina.
    Ed a quel che vedo e' uscito fuori proprio un bel ricettario! ;-)

    RispondiElimina
  3. Ma che meraviglia di torta è? Senza grassi per giunta. Visto che il cucciolo di casa è un golosone, e che la *ciccetta* incombe.... questa, come merenda mi sembra adatta. Ho pure in casa tutti gli ingredienti!
    Besos
    Nora

    RispondiElimina
  4. Tu dai una fetta a me ..io do una fetta a te!!

    RispondiElimina
  5. è partito l'invio...cmq volevo augurarti una buona domenica e virtualmente darti una grande abbraccio...

    RispondiElimina
  6. Accidenti Stefi non lo sapevo, a prescindere dal fatto che certe volte sono io fuori dal mondo!! La tua è una bella battaglia e per una giusta causa. Portare a conoscenza chi non sa, è l'arma per abbattere i muri della disinformazione e per sensibilizzare chi va sensibilizzato. Tu in questo sei un vero portento. Un bacione Stefi, Ale.

    RispondiElimina
  7. Bellissimo dolce e bella iniziativa! Grande Stè e tutte le ragazze che partecipano! Grazie :)

    RispondiElimina
  8. Ho comprato il tuo libro per regalarlo ad una mia amica celiaca, molto bello complimenti.
    Riguardo le ricette da spedirti c'è un termine? ho anche io una ricetta da preparare. ciao Marica

    RispondiElimina
  9. Grazie mille per questa ricetta. La passo all'amica mia che ha la figlia celiaca e ne sarà ben felice. A presto

    RispondiElimina
  10. ma che bella! Semplice da fare, buonissima di mangiare! Alla faccia della dieta triste :) grazie per quello che fai! baci

    RispondiElimina
  11. Brava Stefania !..Passami una fetta di torta per favore....
    Un abbraccio, oceanico !

    RispondiElimina
  12. Sto scoprendo che l'utilizzo di fecola, maizena e farina di riso mi piace molto di più nei dolci...questa torta è soffice anche nella foto oltre che nel titolo!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  13. certo che ti sei ricreduta! è squisita! buona domenica :-DD

    RispondiElimina
  14. Grazie a te! e spero davvero che la mia ricetta possa tornare utile per una cena gustosa e leggera.
    Della tua torta che dire, Stefy è stupendaa!
    buona domenica
    terry

    RispondiElimina
  15. Ciao Stefania, oggi non ho avuto tempo di passare a commentare nessuna delle ricette proposte, da te però un salutino non poteva mancare, volevo ringraziarti per questa iniziativa e per esserti offerta di scrivere il post per noi tutte, è difficile a volte scontrarsi con il pregiudizio e la mancanza di sensibilità di chi non vive gli stessi problemi, però tutte le ricette che proponi nel tuo blog sono un esempio di gusto e golosità,e inoltre io non avrei problemi ad abdicare in favore di riso e polenta se tra i miei invitati avessi sempre un ospite così simpatica!!! ( cosa che si capisce anche solo dalle pagine del blog! )

    RispondiElimina
  16. Ho postato! Già, per il rotto della cuffia, come si suol dire ma ci tenevo e come!

    http://ilcoloredellacurcuma.blogspot.it/2012/05/fritata-tocca-sana-per-tutti.html

    besos

    RispondiElimina
  17. ciao Stefania, scopro solo ora di questa iniziativa, mannaggia!! l'anno prossimo mi avviseresti? mi farebbe piacere partecipare! da migliore amica di una celiaca sono ferratissima sulle regole e sugli in/out e mi cimento spesso in piatti gf, naturali o trasformati da ricette normali.. avantieri ho fatto i sofficini, erano buonissimi e la mia amica era in visibilio!!! ciao a presto

    RispondiElimina
  18. Finalmente riesco a passare!
    Semplice ma elegantissima questa tortina. Ce l'abbiamo fatta visto ;)
    Un bacione

    RispondiElimina

Dimmi la tua...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails