giovedì 17 gennaio 2013

Come ti faccio la pasta senza glutine e senza uova: sono anche una PICI STAR!





Ogni mese, mi sembra che la sfida dell'MTC, per noi celiaci, sia sempre più difficile. Abbiamo iniziato con la pasqualina, abbiamo continuato con il pane dolce del sabato e adesso anche la pasta fresca, per giunta senza uova!
Impresa titanica per i celiaci! Non solo senza glutine, che è quello che rende elastico ogni impasto, ma pure senza uova... E che cosa tiene insieme la farina? Scettica, impegnatissima e demoralizzata, avevo in mente di gettare la spugna. Un gna posso fa'!...


E però... e però l'MTC è una una droga, ma soprattutto è una sfida con me stessa!
Possibile che non sia mai stata fatta la pasta senza glutine e senza uova?
Possibile.
Nessun riferimento nell'etere. Luca Barbieri a parte... che però non ha dimenticato di documentare il risultato finale.
Non mi rimaneva che sperimentare!
Mille dubbi: mi troverò una poltiglia nella pentola? E dopo tutta la fatica di fare i pici, tutta da sola, un sabato pomeriggio, invece di uscire a rilassarmi, mentre marito e figli sono altrove, riuscirò ad assaggiare una cosa semi decente?
Ma la mia follia è più forte del mio buon senso e così ho dedicato il mio tempo quasi libero, a "piciare".
Solo 250 gr di farina, mica volevo buttare la farina senza glutine, che vale più dell'oro... e soprattutto mica volevo buttare il poco tempo libero per ritrovarmi una poltiglia informe nell'acqua...
Mi armo di buona pazienza; cuocio il finocchietto, miracolasemente portato dal dolce doppio, quasi mi avesse letto nel pensiero; comincio ad impastare, poi faccio riposare dentro un sacchetto. Poi riprendo il tutto e comincio a stendere..." WOW! E' elastico 'st'impasto!"
Comincio a piciare. Non faccio la fanatica e mi tengo su un formato corto, circa 20/25 cm (quasi quanto i miei tacchi), non di più!
Li stendo ad asciugare su un aggeggio comprato all'Ikea con l'idea che prima o poi mi servirà... E mi è servito!
PICI 7556

Faccio asciugare 3 ore...

Sabato sera.
"Usciamo?"
"No, ma dai, rimaniamo a casa, ti faccio i pici per cena..." propongo interessata.
"no, non ho fame..."
"C O M E???"
Ok, mi rassegno. Metto tutto dentro ad un contenitore e domenica si mangiano pici...
No, domenica si va da sua sorella, fa il compleanno...
ARGHHH! Allora lunedì.
Ma vedo la fine dei pici e di tutto il lavoro passato a piciare...
Morale della favola: sono stati in frigo due giorni, dentro una scatola di plastica e li ho cotti lunedì a pranzo, in quell'unica mezz'ora fra la scuola e il corso pomeridiano... Tanto li ho cotti solo 3 minuti...
Bene. Il picio ha mantenuto forma, consistenza, sapore... ed è stata inoltrata richiesta di bis...
Ma stavolta, o mi aiutano tutti, o non si picia più!

E dopo tutta questa pappardella (ma non stavamo parlando di un altro formato di pasta?), passo alla ricetta... o quasi.
Prima di tutto devo confessare che, spendendo tutte le mie energie nel riprodurre una sfida senza glutine, me ne restano pochissime per pensare anche ad un condimento decente. E' andata così con la pasqualina, ed è stato così anche per i pani dolci del sabato... E va così anche stavolta!
Se fossi più furba e soprattutto se volessi davvero vincere, avrei aspettato di avere anche delle belle sarde per il condimento di questi pici. E invece, ho voluto fare i gattini ciechi e non ho aspettato di averle. Ma Patty ha detto che i pici sono un cibo povero e di terra... e allora la mia versione è assolutamente in tema!

Pici con le sarde... a mare!
In ogni caso questo è un piatto della tradizione siciliana, forse addirittura palermitana, quando i pescatori non riuscivano a prendere nemmeno le sarde, e i contadini facevano finta di averle nel piatto.


Ingredienti (di Luca Barbieri): (per 4 porzioni)
250 gr. mix per pasta fresca setaccia (io L'Altro Gusto*
)
120/135  ml  acqua

10  ml. olio extra vergine di oliva
*l'indicazione della marca della farina non è a scopo pubblicitario, quanto a scopo informativo, perché ogni farina è diversa dall'altra, e farine diverse, danno risultati diversi.
Ho messo la farina dentro una ciotola e ho fatto un buco al centro, dove ho inserito l'olio e l'acqua. Con una forchetta ho cominciato a mescolare prendendo un po' di farina dai lati e portandola al centro. Quando ho incorporato tutta la farina, ho messo tutto su una tavola di legno e ho impastato (brevemente, anche perché non credo che sbattendola a lungo si sviluppi il glutine che rende gli impasti elastici...)
In ogni caso ho impastato fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico che ho fatto riposare qualche minuto avvolto nella pellicola. L'impasto tende a seccarsi, per cui lasciatela dentro l'involucro di pellicola fino al suo uso.Anche in questo caso la percentuale di acqua può leggermente oscillare a seconda del mix prescelto, io ne ho messo 135 ml. di cui qualche cucchiaio di quella del finocchietto.
Quindi ho steso la pasta, ho fatto delle strisce di un centimetro e poi le ho arrotolate con le mani e le ho stese sulla aggeggio di cui sopra per tre ore.



Condimento:
Finocchietto
scalogno
uvetta passa
pinoli
10 filetti di acciughe
un cucchiaino da caffè di pasta di acciughe
Lavate il finocchietto e fate bollire per una decina di minuti in acqua salata. Tenete da parte l'acqua di cottura e tritate il finocchietto al coltello. In una padella capiente, fate soffriggere lo scalogno tritato (di rigore ci vorrebbe l'aglio, ma, ormai lo sapete il dolce doppio non lo tollera...) e aggiungete le acciughe e la pasta di acciughe e fate sciogliere. Aggiungete anche il finocchietto e fate insaporire per qualche minuto. Quindi aggiungete l'uvetta, precedentemente messa a bagno, scolata e strizzata e i pinoli. Fate cuocere ancora per qualche minuto.
Nell'acqua di cottura del finocchietto, lessate i pici. Ci sono voluti solo 3 minuti. Quindi saltate brevemente i pici nel condimento e servite.
Spolverizzate con pangrattato fritto con dell'olio e salato.

Suggerimenti:

-suggerimenti? Nessuno! Era tutto perfetto! 
Modesta? Assolutamente e solamente onesta! ;)

Con questa ricetta partecipo all'MTC di gennaio con la sfida proposta da Patty di Andante con gusto.



A presto

Stefania Oliveri

82 commenti:

  1. Brava, brava, brava!!!! Io sono partita tutta entusiasta e i pici mi hanno tirato uno scherzone: si sono spatasciati tutti ! :-(
    E avevano il glutine, eh!!!
    Ma non mollo...ah no!!! Questo fine settimana ci riprovo!

    I tuoi son meravigliosi!
    Un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  2. Leggendo mi sono immaginata il tuo stato d'animo mentre tentavi e.....speravi di riuscire a realizzare i pici. Mi sono immedesimata perchè qualche tempo fa, avevo provato a realizzare i pici con altro tipo di impasto diverso da quello proposto dall'MTC e avevo faticato non risultando così elastico. Io ti ammiro sempre pechè, in queste occasioni, dimostri una tenacia inossidabile.

    RispondiElimina
  3. brava, bravissima, non ho parole!!! sei riuscita a coniugare le tradizioni e i sapori di due regioni diverese creando un piatto fantastico !!! te lo coipio immediatamente!!!!!
    ti abbraccio e ti ricordo il mio contest "me lo porto in ufficio". E' fondamntale che il tuo apporto con ricette utili a tutti, per la salute, ma soprattutto a chi è costretto a limitare gli ingredienti. Ti aspetto e...ci sono premi bellissimi della Nostra ECCELLENZA!!!!!!

    RispondiElimina
  4. mi hai fatto venire fame.
    complimenti un piatto molto invitante da provare.
    ciao ciao
    emme

    RispondiElimina
  5. Stefania sei stata veramente brava!!!!!!!!!!!! Ti meriti di vincere!!!! Complimenti!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. Bravissima Stefania!!! Sei un mito! Sei la pioniera dei pici di tutte le sglutinate del mondo! Il tuo piatto è davvero invitante, e i pici perfetti! Grande prof!
    Un bacione, Bucci

    RispondiElimina
  7. era l'ora! non ne potevo più di aspettare i tuoi pici.
    bellissimi!
    lo sai che avevo pensato anch'io di ri-farli con le sarde? anche se ero sicura che qualcuna di voi sicule l'avrebbe proposta, prima o poi.
    buonissimi.
    sei stata davvero brava!

    RispondiElimina
  8. Ti giuro che mi sono commossa. Veder riuscire un piccolo miracolo per saper che riesci a condividere questa sfida... mi fa tanto felice.
    DEVI vincere!! Lo DEVI perchè sei cocciuta, sei determinata, lotti fino allo sfinimento.
    Te lo meriteresti veramente non solo per i pici ma per il condimento semplice come te ma GRANDE ... anche senza tacco 12!
    Baci
    Nora

    RispondiElimina
  9. Meravigliosa che sei! Anche tu sei una temeraria del gusto vedo e con ottimi risultati!!
    Bravissima
    Un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  10. Sono di parte ma vorrei che vincessi tu....anche perche' io non partecipo!!! Troppo brava come sempre.

    RispondiElimina
  11. Sei stata bravissima!
    Un solo consiglio: la prossima volta non farli mangiare a nessuno! Così imparano ^_^

    RispondiElimina
  12. Lo sapevo che non ti saresti arresa! E il condimento mi sembra perfetto. Anzi, ti dirò di più. Mi hai rubato l'idea. Adesso mi tocca pensare ad un'altra cosa! Bravissima issima issima issima issima!!!!!!

    RispondiElimina
  13. Ammiratissima per la determinazione e ingolosita per la pasta col finocchietto, che una cosa che A-D-O-R-O!

    RispondiElimina
  14. Stefania, ma i pici col condimento siculo sono davvero da star :-D

    RispondiElimina
  15. Tanto di cappello!!!
    Sei una forza :-)

    RispondiElimina
  16. Tu sei semplicemente unica e straordinaria!!! Ogni volta rimango a bocca aperta guardando cosa riescono a creare le tue mani...
    Hai tutta la mia ammirazione Stefania-Pici-Star!!!!!!

    RispondiElimina
  17. Ti auguro di vincere!!
    Splendido condimento! Complimenti, è un capolavoro!!!

    RispondiElimina
  18. Grande!!!!!!!! meriti di vincere e lo dico con il cuore, non ti perdi di animo è questo lo spirito del MTC, bacio.

    RispondiElimina
  19. Stavolta la vittoria ad honorem!!!
    Sei incredibile, riesci nell'impossibile e anche con ottimi risultati, sul titolo della ricetta mi è scappata una risata,esiste un piatto molisano di mare che si intitola zuppa di pesce ...fujuto ( scappato) si usano i sassi di mare, anzichè il pesce...un pò come le tue sarde! ;)

    RispondiElimina
  20. L'mtc senza Stefania Oliveri non è mtc!
    Un post di Stefania Oliveri dove non ti scappa almeno una ristata non è di Stefania Oliveri.
    Un post dove tutto ti parla di tenacia e voglia di farcela sempre è di Stefania Oliveri.
    Io voto Stafania Oliveri....sempre!!

    RispondiElimina
  21. Chapeau, ancora Stefania...niente è impossibile x te!!!MITICA!
    E le sarde ammare sono il piatto che preferisco in assoluto!Baci

    RispondiElimina
  22. no tu dimmi che ti devo dire a parte che soboperfetti ma veramente sei una picia superstar e che vinca tu una buona volta cosi tutte a sglutinare dobbiamo stare e cosi si renderanno conto tutti come si adifficile :( sei stata bravissima :)

    RispondiElimina
  23. Come si fa a non avere voglia di abbracciarti? Di ribadire che sei una donna formidabile? Mi avevi spaventata e soprattutto mi sentivo altamente mortificata per non avere valutato la difficoltà reale per voi celiache. Mi è sembrato di lanciare una sfida perfida invece voi mi state dimostrando con una forza ed una determinazione senza pari, che questo handicap è un fastidio a cui si può schiacciare il capo! Con il tuo tacco 25!
    Meraviglioso il condimento, stupenda la sarda scappata, che racconta ancora una volta di fatica, di uomini a sbarcare il lunario e di una terra tanto generosa quanto capriccioso può essere il mare. Sono felice e questa felicità mi fa sorridere tutta, anche la pancia!
    Un bacio fortissimo e grazie davvero. Pat

    RispondiElimina
  24. Sei un genio.
    Sempre detto: bisognava solo trovare il modo di farti uscire dalla lampada :-)
    Se ti facciamo vincere, ce li realizzi, i tre desideri? :-)

    RispondiElimina
  25. lo sai che sono siciliana verO? una volta sono venuta a palermo ed ho mangiato un piatto così, non i pici ovvio ma la ricoro ancora come una delle paste più buone che abbia mai mangiato :)

    RispondiElimina
  26. Solo una parola: grandiosa!!
    Però l'intervista al Barbieri potevi farla eh :P
    Un bacione

    RispondiElimina
  27. Pici star...lo sai davvero!!!
    Bello questo gemellaggio, un picio lungo lungo che virtualmente unisce Toscana e Sicilia!!!!

    RispondiElimina
  28. Tutte: ragazze, scusate se non rispondo ad una ad una, ma sono felice del vostro passaggio e vi ringrazio tutte :***

    RispondiElimina
  29. sei stata grande!quanto impegno e dedizione!

    RispondiElimina
  30. Aaaaaarghhhhh! Molto simile alla mia nel concetto!!! Mi ha battuto sul tempo perche' non ho ancora pubblicato :D te felice? :D

    RispondiElimina
  31. bravissima!!sposo la tua missione se ti va passa anche da me un bacio!
    Laura

    RispondiElimina
  32. mamma mia che bontà i tuoi pici Stefania... basta, li faccio!:-) mi hai convinta... baci

    RispondiElimina
  33. Cacchiarola stefy..non avevo letto il tuo post..abbiamo scritto diciamo ehm le stesse cose..porca pupattola che vizio che ho di leggere dopo i post vostri..mannaggia..cmq sai che ti dico non c'è competizione con te.l'idea dei Pici con le sarde..bhè grandiosa come sempre

    RispondiElimina
  34. E io chiedo ai giudici di far vincere una ricetta che racchiude la tua essenza:
    1) hai fatto i pici della stessa altezza dei tuoi tacchi, come dire che la classe non è acqua e la coerenza neppure.
    2) "il picio è un piatto povero e di terra" scriveva Patty, e tu ti sei attenuta scrupolosamente alle indicazioni, creando un condimento saporitissimo.
    3) meno male che avevi pochissime energie per pensare al condimento, altrimenti chissà che cosa ci avresti tirato fuori!
    4) i pici gluten-free... e non aggiungo altro.
    5) la famiglia ha tentato di boicottarti ma alla fine tu hai trionfato!

    P.Q.M.

    Tu meriti di vincere!!!!!

    RispondiElimina
  35. Forse te l'ho già detto ma è bene ripetermi.
    Tu vinci ogni volta :-)
    Bravissima

    RispondiElimina
  36. Cara Stefania, tantissimi complimenti per il bellissimo blog!
    Vogliamo invitarti a conoscere un nuovo modo di divulgare, condividere e cercare ricette on line. Viaggia fra le più belle immagini food italiane, in un portale da mangiare con gli occhi...

    Abbiamo centinaia di foodbloggers fra i nostri utenti, il tuo blog è molto bello e potrebbe far parte del nostro socialfood!

    Visita adesso http://www.foodlookers.it

    Lo staff Foodlookers

    RispondiElimina
  37. Sei bravissima ma stavolta credo tu ti sia superata davvero! Grazie perché questo impasto tornerà utile a tante, tantissime persone, me compresa, che lo proverò sicuramente!
    Complimenti e in bocca al lupo Stefania!

    RispondiElimina
  38. Oh, arrivo dopo la puzza, e rimango stesa. Veramente bravissima, per l'impegno e il risultato nonostante la difficoltà iniziale di lavorare farine senza glutine. Direi che la difficoltà appartiene al passato ed hai dimostrato ancora una volta come si possano realizzare cose fantastiche anche senza il glutine. I tuoi pici sono bellissimi, il condimento mi piace moltissimo, sempre sentito dire ma mai assaggiato. Aspetterò il prossimo viaggio in Sicilia?? naaaaaa! :-) baci, Francy
    ps: se fosse per me avresti già vinto! e, tocco ferro, te lo auguro!!!

    RispondiElimina
  39. La voglio mangiare pure ioooooo! Cavolo che voglia che mi hai fatto venire! Supermegabravissima!

    RispondiElimina
  40. Stefania auguri, finalmenteeeeee!!!! senti ti dico un piccolo segreto, mi sono ripromessa che se vincevi tu mi sarei data da fare per fare più ricette possibili, sei avvertita :-D

    RispondiElimina
  41. finalmente!!!!!! brava brava brava Stefi!!!!!
    i pici, pochi ingredienti preziosi e tu. una ricetta perfetta :O)))

    RispondiElimina
  42. Stefiiiiiiiiiii CE L'HAI FATTTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

    RispondiElimina
  43. Stracomplimenti! Questo piatto meritava di vincere: un tripudio di sapori semplici ma che insieme fanno una ricetta gustosissima!

    RispondiElimina
  44. Complimenti Stefania! Vittoria strameritata :)))
    Mari

    RispondiElimina
  45. COMPLIMENTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII Stefania!!! Finalmente ce l'hai fatta a realizzare questo sogno che con tanto impegno ed enorme passione inseguivi da tempo!!! Lo sapevo che i tuoi pici non potevano non conquistare i cuori, anche quelli della giuria!
    Bravissima!

    RispondiElimina
  46. Congratulazioniiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  47. Finalmente!!!!....ma te l'avevo predetto!!! ;)
    E adesso?...

    RispondiElimina
  48. Sono troppo, troppo contenta cara Stefania!! Vittoria meritatissima! E poi, come ho detto di là...era oraaaaaaaa!!! :D

    RispondiElimina
  49. ...miiiiiiiiiii! Eccoti qui carissima, finalmente la vittoria. Proprio quando non te lo aspettavi :) visto che non serviva far seccare le lenticchie come fu per le tagliatelle!
    COMPLIMENTI, ora sei attesa al varco di vincitori :)
    Un abbraccio stretto

    RispondiElimina
  50. Stefania, sono stra-felice che abbia vinto tu!!!! Ma proprio FELICISSIMA!!!! EVVAIIIII!!!!!
    (Adesso riprenditi, però! ^_^)

    RispondiElimina
  51. ...effatemelo dire.... W PALERMO E SANTA ROSALIA!!!

    GRANDE STEFANIAAAA!!!! una vera pici star nel firmamento MTC!

    ...miiiiiiii, e ora la ricetta più attesa della storia mtc!!!... ti sei messa l'acqua dentro ;)))

    trooooooppo contentaaaaaaaa!!!

    :****
    roberta

    RispondiElimina
  52. Come te la sei meritata questa vittoria!!!! Sono proprio felice, emozionata per te!
    Un abbraccio grande grande,
    Bucci

    RispondiElimina
  53. Hahahaha!!! E ora te la levi la voglia di mtc!!!! Brava, brava, brava! Goditi questa grande e meritata vittoria!!! Baci, cris

    RispondiElimina
  54. bravissima Stefania!!! !!!

    RispondiElimina
  55. Brava brava brava brava brava... mi fermo. son o felicissima per te e mi sono pure commossa, complimenti per la vincita, e mannaggia alla lettura del post che adesso l'aggeggio all'ikea me lo devo comperare anche io!!! altra stronzata in mezzo alle caccavelle UTILISSIME che ingombrano la mia cucina e che devo comperare, perchè col cavolo che la prossima volta li faccio attaccare di nuovo i pici. un bacio e sii magnanima con la ricetta del mese prossimo!!!

    RispondiElimina
  56. Cambio modo e tempo del mio messaggio del 17 Gennaio u.s. (ore 8.30) HAI VINTOOOOOOOOOOO!!!!
    MAI STATA COSI' FELICE PER UNA VINCITRICE!!!!
    Senza togliere nulla agli altri tuoi precursori... HAI VINTO LA SFIDA 2 VOLTE!
    Baci (da me e da Valentina che gode sempre delle tue ricette ... quando viene a cena da me)
    Nora

    RispondiElimina
  57. COMPLIMENTI STEFANIA!!! Vittoria stra meritata, era ora, ecchecavolo! :-)

    RispondiElimina
  58. Stefi bravissimaaaaaa .....hai fatto un lavoro incredibile...
    Altro che mani d'oro...sei magica!!! Complimenti davvero

    RispondiElimina
  59. Mi ha fatto ridere il tuo "entrare nella parte", come un atleta sulla riga dello start! Trasmetti tanta passione e grinta...si anche quella: perché con poco hai creato un gran piatto....complimenti goditi la vittoria!! Cri

    RispondiElimina
  60. oddio, io mi collego solo ora e tu hai vinto. tu???????????????? Oh Stefy mia, abbiamo aspettato tutti così tanto che ora sembra quasi impossibile, ma è davvero una figata.
    E adesso tutti a cucinare con tacco 12 (le donne gravide sono esenti, vero? :-P)
    Sono davvero felice!

    RispondiElimina
  61. Hai fatto bene a non gettare la spugna... Complimenti Stefania per questi pici meravigliosi, per la tua tenacia e per la tua vittoria! Ciao Sarah

    RispondiElimina
  62. Bravissima, Stefi!!!!
    Doveva arrivare il tuo momento :-)

    Ma senti, essere omonime mi dà qualche vantaggio per il prossimo giro ? :-D

    RispondiElimina
  63. bravissima e complimenti!!! non avevo dubbi! questa ricetta mi ha colpita (e affondata) già quando l'hai pubblicata , e ti ho lasciato il primo commento!!! è una sinfonia di profumi e sapori celestiali della nostra terra, abbinati ad un prodotto che in realtà non è della nostra tradizione ma....la pasta è comune a tutti!!! hai saputo coniugare tutto con maestria ! bravissima!!!

    RispondiElimina
  64. vittoria meritatissima e piatto riuscitissmo! brava!!!

    RispondiElimina
  65. Ciao Stefania! Complimenti, complimenti per la bellissima ricetta: bravissima!

    RispondiElimina
  66. Bravissima! Per l'inventiva, per aver reinterpretato con grande sforzo in chiave gluten-free questo piatto e per avermi fatto conoscere la pasta con le sarde scappate. Bravissima, davvero.
    Congratulazioni, e sii clemente questo mese :D

    RispondiElimina
  67. Super complimentissimi per la meritata vittoria!!! Adesso però fai la brava e sii clemente per la prossima sfida! ;-)
    Un bacioooo

    RispondiElimina
  68. complimenti! un piatto ricchissimo con pochi ingredienti e gustosissimo!
    grande!!!
    un abbraccio :-D

    RispondiElimina
  69. ma brava, brava e ancora brava! quanto impegno che ci hai messo... e tutto strapagato! e ora... cosa ci proporrai? un bacino, sere

    RispondiElimina
  70. non ci posso credeeeeereeeeeee!!! ma sono tanto felice per te! complimenti!

    RispondiElimina
  71. Complimenti sinceri
    vittoria meritatissima

    un abbraccio Manu

    RispondiElimina
  72. Bravissima, devo essere fantastici! saluti golosi Marica

    RispondiElimina
  73. Ciao Stefania ti ho scoperto solo ora grazie a i pici e alla tua vittoria meritatissima!!! complimenti non solo per la realizzazione ma anche per la voglia di fare e fare bene!! ^:^

    RispondiElimina
  74. Complimenti Stefania! Sono proprio felice della tua vittoria meritatissima

    RispondiElimina
  75. Arrivo sempre in ritardo...ma tanti tanti tanti complimenti Stefania!!! E in bocca al lupo per la tua "gestione" del prossimo MTC!!!

    RispondiElimina
  76. Fantastica Stefania!!! Era ora :-)
    Ma adesso, come faremo a non sentire più i tuoi lamenti per le mancate vittorie all'MTC???
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  77. Ciao, sono passata per farti i complimenti.
    Baci :o*

    RispondiElimina
  78. Mi sono fermata qui in cerca di ricette senza glutine, poi ho letto "Palermo" e mi sono fermata con doppio piacere. Ti seguo!!

    RispondiElimina

Dimmi la tua...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails